redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Champagne e bagni termali sui social

Champagne e bagni termali sui social
Da: Girovagando Pubblicato In: Aprile 24, 2024 Visualizzato: 86

Champagne e bagni termali sui social

Ma era un truffatore seriale di anziani.
Dall'analisi dei suoi profili su cui si vantava del "bottino", la polizia ha ricostruito la sua identità e lo ha arrestato

Un 28enne di Napoli è finito in carcere per truffa pluriaggravata dopo l'ennesimo raggiro commesso ai danni di un'anziana di Roma, alla quale aveva sottratto beni per 50mila euro. Ad incastrarlo le tracce virtuali che Emanuele Donato Pirro, questo il nome del truffatore professionista, non poteva far a meno di lasciarsi dietro: storie Instagram che immortalavano bottiglie di champagne, spa di lusso. Erano i festeggiamenti per il nuovo colpo portato a segno, siglato da selfie trionfanti in cui faceva il segno della vittoria con i suoi complici.

Su Instagram la banda si paragonava ai "Galacticos" del Real Madrid
Pirro e gli altri componenti della banda che la polizia sta cercando di identificare, su Instagram marchiavano ogni foto con lo stemma del Real Madrid: "Simm' sempre o Real", si legge sui post. Un modo per paragonarsi ai Galacticos del Real, la squadra in cui giocavano Ronaldo, Zidanee Luis Figo. Come loro, nell'arte del raggiro Donato Pirro si sentiva invincibile.



La truffa del finto carabiniere
Ad incastrarlo è stata l'ennesima storia Instagram. Il 10 gennaio scorso, il 28 enne si presenta a casa di una 73enne romana fingendosi un carabiniere e convince l'anziana che sua figlia ha avuto un incidente stradale con feriti e che, per evitarle il carcere, sarebbe stato necessario versare una cospicua somma di denaro contante come cauzione. Nell'appartamento della vittima, agendo anche insieme ad alcuni complici, Pirro si impossessa anche di vari preziosi, arrivando a sottrarre alla donna circa 50mila euro.


Il giorno dopo la maxi truffa, il giovane pubblica una foto che lo ritrae in auto all'interno di un'area di sosta tra Roma e Napoli. Il suo viso era già stato immortalato dalle telecamere di videosorveglianza poste fuori dall'appartamento della 73enne di Roma. La polizia riesce quindi ad identificarlo, ma le foto sui social non sono abbastanza per far scattare l'arresto.


Giornalismo indipendente:come proteggerlo Pubblicità DEVONO SAPERE DI NOI
ADRIANO CELENTANO Hurricane Music Production GIANNA NANNINI
Girovagando


Attualità

La Radio


La foto del giorno

Seguici su