redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Bagheria (Palermo) Filo di ferro sul collo, picchiano un cane e tentano di seppellirlo vivo: due 20enni denunciati

 Bagheria (Palermo)  Filo di ferro sul collo, picchiano un cane e tentano di seppellirlo vivo: due 20enni denunciati
Da: Girovagando Pubblicato In: Aprile 20, 2024 Visualizzato: 459

Bagheria (Palermo) Filo di ferro sul collo, picchiano un cane e tentano di seppellirlo vivo: due 20enni denunciati

Maltrattamenti choc a un cane in Sicilia. Due giovani, di 20 e 22 anni, che avrebbero picchiato un cane e tentato di seppellirlo ancora vivo sono stati denunciati dalla polizia a Bagheria (Palermo) per maltrattamenti. Una donna ha allertato le forze dell'ordine dopo aver visto il cane circondato da giovani dai 14 ai 22 anni, aveva un filo di ferro attorno al collo e non riusciva più ad aprire un occhio. Una volta sul posto, gli agenti hanno liberato il cane dal cappio e poi hanno bloccato e identificato il gruppetto di ragazzi. L'animale è stato poi affidato ai vigili urbani e portato in una clinica veterinaria. Denuncia social ora su Facebook dell'associazione animalista Asva Sicilia: il cane è stato dimesso e si trova in un canile.

«Il piccolo Fortunato  al momento è stabile - scrivono i volontari su Facebook- Oggi questo innocente è stato torturato ma gli autori di questo gesto sono stati fermati . Mi sono ritrovata davanti a una scena da serial killer dove ad assistere ho trovato un gruppo di ragazzini che rimanevano immobili davanti a un cane che lentamente soffocava. Immediato il soccorso nostro e di 2 angeli poliziotti che hanno levato quel fil di ferro stretto .

Nonostante il ragazzo era attrezzato di tenaglia, posata vicino il cane, non lo ha aiutato e quando sono arrivata era impegnato a scavare un buco per seppellire quel povero cucciolo che chiedeva solo aiuto . L'assessore Giuseppe ha coordinato tutto velocemente e La polizia municipale si è attivata per il trasporto del cane in clinica e adesso ci fa sapere che è stabile. I ragazzi sono stati identificati e ci sono indagini in corso . Però mi sento di ringraziare con tutto il cuore solo una persona La signora che ha segnalato e non è stata zitta Perché purtroppo oggi vivo in un paese dove tutti non vedono e non sentono e quindi tutta la mia stima va alla signora ❤️ Un pensiero positivo per questo angioletto .


Giornalismo indipendente:come proteggerlo Pubblicità DEVONO SAPERE DI NOI
ADRIANO CELENTANO Hurricane Music Production GIANNA NANNINI
Girovagando


Attualità

La Radio


La foto del giorno

Seguici su