redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Diana Ross accende 80 candeline, la regina del soul che ha fatto ballare tante generazioni

Diana Ross accende 80 candeline, la regina del soul che ha fatto ballare tante generazioni
Da: Girovagando Pubblicato In: Marzo 26, 2024 Visualizzato: 274
REVOLUT ITALIA INIZIA ORA SCARICA L'APP

Diana Ross accende 80 candeline, la regina del soul che ha fatto ballare tante generazioni

Il primo successo negli anni '60 come frontwoman delle Supremes. Nel 1970, inizia la carriera da solista. Tra i grandi successi: “Ain't No Mountain High Enough” e “I'm Still Waiting”. Nel 1993 ospite a Sanremo

Diane Ernestine Earle Ross, detta Diana, la regina del Soul, compie 80 anni. Nata a Detroit, il 26 marzo del 1944, arriva al successo negli anni Sessanta come frontwoman del gruppo vocale delle Supremes.

Nel 1970 lascia il gruppo inaugurando la carriera da solista. Dal suo primo album Diana Ross (1970) è tratto il singolo “Ain't No Mountain High Enough” , divenuto il suo primo numero uno da solista nella classifica statunitense, mentre il secondo album “Everything Is Everything” (1970) contiene il singolo “I'm Still Waiting” che l'ha portata per la prima volta al vertice della Official Singles Chart britannica.

Due anni dopo, nel 1972, la Ross debutta sul grande schermo interpretando Billie Holiday, nel film pluripremiato “La signora del blues”. Della pellicola cura anche la relativa colonna sonora che è arrivata in cima alla Billboard 200 statunitense.

Il suo successo si consolida nel tempo grazie agli album “Touch Me in the Morning”(1973) e “Diana Ross” (1976) e i rispettivi singoli di successo “Touch Me in the Morning” e “Love Hangover”.

Nel 1980 esce l'album Diana, divenuto il suo LP di maggior successo grazie ai singoli “Upside Down” e “I'm Coming out”, quest'ultimo acclamato inno della comunità Lgbt.

Durante il resto degli anni ottanta e novante pubblica diversi singoli di fama internazionale come il duetto con “Lionel Richie Endless Love” (1981), “Why Do Fools Fall in Love” (1981), “Muscles” (1982), “Missing you” (1984), “Chain Reaction” (1985) e “When You Tell Me That You Love Me” (1991).

Nel novembre del 1985 Diana Ross è in Italia, e per la prima volta tiene concerti a Firenze, Roma e Milano. Nel marzo 1990 a Los Angeles alla notte degli Oscar, canta “Over the Rainbow”. Nel gennaio 1993 canta a Washington in occasione della cerimonia di insediamento di Bill Clinton alla Casa Bianca.

Nel febbraio 1993 è ospite d'onore del Festival di Sanremo. Il 9 aprile 1998 si esibisce per la prima volta in Sudafrica davanti a 15 000 persone. Tra il pubblico c'è anche il presidente Nelson Mandela. Ross si era sempre rifiutata negli anni precedenti di esibirsi in Sudafrica, per protesta contro le leggi razziali.

Il 15 gennaio 2005, assieme ad altri artisti, partecipa al concerto televisivo trasmesso dalla Nbc, “Tsunami aid: a concert of hope”, per raccogliere fondi per la Croce Rossa a favore delle vittime dello tsunami che ha colpito l'Asia. Nel gennaio 2007 esce in tutto il mondo il film “Dreamgirls”, ispirato alla vita ed alla storia di Diana Ross & the Supremes. Beyoncè interpreta la figura di Ross. Nel cast, compaiono anche Eddie Murphy e Jamie Foxx.

A novembre del 2021, la rivista “People” mette Diana Ross al primo posto, con 46 milioni di dollari guadagnati, nella classifica dei 100 artisti più pagati al mondo.

Nel 1976 Billboard, con oltre 100 milioni di copie vendute nel mondo, la elegge “intrattenitrice del secolo” mentre nel 2021 la stessa rivista la posiziona alla 30ª posizione nella lista dei Migliori artisti nella Hot 100 di tutti i tempi.

Da gennaio, è scelta da Yves Saint Laurent come volto della nuova campagna Primavera 2024.

La carriera cinematografica

1973 - Il film “La signora del blues” incassa oltre 25 milioni di dollari e guadagna 5 nomination agli Oscar; Ross viene candidata come migliore attrice protagonista. Anche la colonna sonora del film, da lei interpretata, ottiene una nomination.

1975 - Esce il film “Mahogany”. A marzo del 1976, Ross da Amsterdam canta via satellite per la giuria degli Oscar. Sempre nel mese di marzo, a Parigi, viene premiata dall'"Accademia Francese di Arti cinematografiche" con il César, per "l'eccellente continuità, contributo ed impatto con il grande schermo".

1978 - Il regista Sidney Lumet dirige un musical in chiave "nera" del Mago di Oz; Dorothy Gale è interpretata da Diana Ross insieme ad un giovane Michael Jackson che interpreta lo Spaventapasseri.

1993 - produce il film TV per la ABC “Fuori dal buio”, in cui interpreta una donna affetta da schizofrenia. Nel 1999 produce un altro film TV per la ABC, “Il prezzo della gloria”.

Riconoscimenti

Nel corso della sua lunga carriera, Diana Ross ha ottenuto diversi riconoscimenti. Ne ricordiamo alcuni:

1982 – A luglio, ottiene la prima stella sull' Hollywood Walk of Fame. È l'unica donna ad avere due stelle sulla Walk of Fame.

1996 – Dalle mani del principe Alberto II di Monaco riceve il premio World Music Award Lifetime Archievement.

2017 – Il 19 novembre, a Los Angeles, Diana Ross riceve un American Music Award Lifetime Achievement (cioè il premio alla carriera). In totale, Diana Ross ha ricevuto 16 nomination e 8 vittorie agli American Music Award e 12 nomination ai Grammy Awards.

2018 – Il 20 gennaio 2018, “Ain't No Mountain High Enough 2017” arriva al primo posto della Billboard’s Dance Club Songs chart (la classifica di Billboard dei dischi dance più venduti e ballati in USA). Il 4 agosto 2018, con il remix “I'm Coming Out/Upside Down 2018” (remixato da Eric Kupper, Chris Cox e StoneBridge), Diana Ross è nuovamente al primo posto della Billboard’s Dance Club Songs chart. Diana Ross stabilisce un nuovo primato: all'età di 74 anni, diventa la cantante più anziana ad avere una hit numero 1 nelle classifiche di Billboard.

Tag:
#Diana Ross Happy Birthday To You  


Giornalismo indipendente:come proteggerlo Pubblicità DEVONO SAPERE DI NOI
ADRIANO CELENTANO Hurricane Music Production GIANNA NANNINI
Girovagando


Attualità

La Radio


La foto del giorno

Seguici su