redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Milano.Preside porta il suo pitbull a scuola tutti i giorni, prof e bidelli la denunciano: «Senza museruola anche con i ragazzi, siamo preoccupati»

Milano.Preside porta il suo pitbull a scuola tutti i giorni, prof e bidelli la denunciano: «Senza museruola anche con i ragazzi, siamo preoccupati»
Da: Girovagando Pubblicato In: Febbraio 15, 2024 Visualizzato: 546
REVOLUT ITALIA INIZIA ORA SCARICA L'APP

Milano.Preside porta il suo pitbull a scuola tutti i giorni, prof e bidelli la denunciano: «Senza museruola anche con i ragazzi, siamo preoccupati»

La preside di un istituto superiore di Milano è stata denunciata dal personale della sua stessa scuola per un'abitudine che agli amanti dei cani potrebbe sembrare decisamente innocente: sarebbe sua consuetudine portare con sé, tra corridoi e uffici scolastici, il suo cane di razza pitbull. «La segue in tutti i suoi spostamenti all’interno del plesso, anche in presenza degli studenti» e senza museruole, secondo quanto sostengono gli accusatori. 

La denuncia

La denuncia riportata da Repubblica, giunta il 30 gennaio 2024, è stata inviata alle autorità competenti da una parte del personale, che ha espresso preoccupazione per la presenza dell'animale durante le attività scolastiche, comprese le riunioni collegiali, a partire dall'aprile 2023. La preside avrebbe giustificato la presenza del cane a scuola a causa della positività al Covid della dog sitter, ma la situazione sarebbe perdurata per quasi un anno, suscitando dubbi e perplessità nel personale scolastico. 

Sostieni il Giornalismo indipendente

 Giornalismo indipendente:come proteggerlo

Il timore

Alla denuncia sono allegate anche delle foto. Nelle immagini viene mostrata la preside in compagnia del suo cane all'interno della scuola, ma non sembrano evidenziare situazioni allarmanti o comportamenti rischiosi da parte dell'animale. Tuttavia, il personale scolastico ritiene che la presenza del pitbull possa generare situazioni imprevedibili e potenzialmente pericolose per gli studenti e i dipendenti. Nonostante ciò, la denuncia non fornisce alcun episodio specifico in cui l'animale abbia costituito una minaccia per la sicurezza della scuola. Nulla a che vedere con il recente episodio di Manzia, dove tre rottweiler hanno ssbranato e ucciso un runner. 

Anche se non esistono norme specifiche che vietino l'ingresso degli animali a scuola, le leggi generali sulla presenza dei cani nei luoghi pubblici prevedono l'obbligo del guinzaglio e della museruola per garantire la sicurezza delle persone. Tuttavia, al momento, non sembra che la situazione abbia comportato rischi concreti per la comunità scolastica. La denuncia, pertanto, potrebbe configurarsi più come una questione disciplinare che come un problema penale.


Giornalismo indipendente:come proteggerlo Pubblicità DEVONO SAPERE DI NOI
ADRIANO CELENTANO Hurricane Music Production GIANNA NANNINI
Girovagando


Attualità

La Radio


La foto del giorno

Seguici su