redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Dove vanno i nostri gatti quando scappano di casa?

Dove vanno i nostri gatti quando scappano di casa?
Da: Girovagando Pubblicato In: Dicembre 28, 2023 Visualizzato: 248

Dove vanno i nostri gatti quando scappano di casa?

L’obiettivo del progetto di ricerca internazionale Cat Tracker era semplice: scoprire dove vanno i gatti domestici quando scappano dalle nostre case. I ricercatori avevano tentato di rispondere a questa domanda già in passato o seguendo i gatti a piedi (buona fortuna!) o installando sui loro collari delle radio-trasmittenti. Alcuni padroni, invece, hanno provato a ritrovare i loro amati animali domestici anche arruolando dei veri e propri detective.

Il progetto Cat Tracker, però, è stato davvero unico nel suo genere. Con l'obiettivo di far luce su quanto questi felini siano in grado di spingersi lontano e su dove vadano, circa 1000 gatti di 4 continenti diversi hanno indossato dei localizzatori GPS per una settimana.

Dopo sei anni, nel 2020 i risultati sono stati pubblicati sulla rivista Animal Conservation. Il rapporto compilato dal team di Cat Tracker include dati di 4 diverse aree, e ha rivelato che per gran parte dei gatti nessun posto è come casa.

Michael Cove, esperto presso lo Smithsonian Conservation Biology Institute che ha studiato l'impatto che i gatti randagi e liberi di muoversi hanno sui piccoli mammiferi in pericolo nelle Florida Keys, ha lodato lo studio definendolo “un ottimo traguardo”.
 
“Non conosco alcuna ricerca che abbia esaminato l’ecologia spaziale di così tanti esemplari di gatti domestici - o di qualunque altra specie addomesticata - per motivi di questo tipo”, dice.

“Sono rimasto sorpreso dallo scoprire quanto questi gatti si muovessero poco”, dice l’autore principale della ricerca Roland Kays, del Museo di scienze naturali della Carolina del Nord. “Gran parte di loro trascorreva tutto il tempo in un’area a 100 metri dal proprio cortile”. Ma se è una buona notizia sapere che la maggior parte dei gatti non vaga nelle aree naturali, lo studio rivela che possono comunque causare danni ecologici o mettersi in pericolo.

Viaggi grandi e piccoli

Katniss Everdeen – una gatta di un anno dal pelo lungo, con gli occhi azzurri e residente a Durham, nella Carolina del Nord – ha partecipato alla ricerca. Come la gran parte dei gatti coinvolti nello studio, è rimasta perlopiù attorno alla sua casa e nell’area boschiva sul retro; eppure, ha fatto diverse “visite” ai due comprensori di appartamenti su entrambi i lati dell'abitazione e ha attraversato per ben tre volte la strada a due corsie che vi si trovava di fronte. Il GPS collegato alla sua imbracatura ne registrava la posizione ogni tre minuti, e ha rivelato un territorio di caccia di circa 1600 metri quadrati.

Effettivamente, Katniss si muoveva un po’ più degli altri: più della metà dei gatti, infatti, rimaneva in un'area di circa 1000 metri quadri, corrispondente a due campi da football americani.

Ma ciò non significa che siano tutti fannulloni. Il sette percento ha percorso più di 10 mila metri quadri, e diversi avevano territori di caccia enormi. Il record lo ha stabilito Penny, una giovane gatta della periferia di Wellington, in Nuova Zelanda, che ha vagabondato oltre i colli dietro la sua casa, percorrendo un’area più grande di quasi otto chilometri quadrati.

Un altro risultato degno di nota è stato quello raggiunto da un micio sterilizzato dell’Inghilterra del sudovest, il cui vagabondare non assomigliava a nessun altro dei gatti dello studio. Max ha percorso la strada dal villaggio di St. Newlyn East fino a Trevilson (una distanza di oltre un chilometro e mezzo); si è poi voltato ed è tornato indietro. Il motivo per cui avrebbe compiuto due volte questo tragitto nei sei giorni di monitoraggio è sconosciuto.
Nonostante alcuni intrepidi esploratori, lo studio indica che la maggioranza dei gatti casalinghi ha territori di caccia di gran lunga più piccoli rispetto ai felini randagi o ad altre specie selvatiche come i gattopardi. La spiegazione sembra ovvia: gli animali domestici vengono nutriti, e non hanno alcuna necessità di esplorare vasti e lontani territori per trovare il loro prossimo pasto. Inoltre, nella maggioranza dei casi sono sterilizzati o castrati, e dunque non hanno nemmeno la necessità di accoppiarsi.

“Senza le motivazioni del cibo e del sesso, molti gatti sembrano essere contenti di essere tipi casalinghi”, spiega Kays.

I ricercatori si aspettavano di scoprire differenze nei tragitti compiuti dai felini in base alle diverse aree geografiche. Negli Stati Uniti, per esempio, si pensava che la grande presenza di coyote potesse inibirli nel muoversi lontano dalle loro zone sicure. Ma in effetti, in genere restano vicino alle loro case in qualunque zona del mondo si trovino, nonostante le aree percorse dagli australiani siano inferiori rispetto a quelle dei gatti di tutti gli altri luoghi. “Sono universalmente pigri”, conclude Kays.

Fra le altre scoperte dello studio: i maschi si muovono più delle femmine, i gatti fertili più di quelli sterilizzati o castrati, i giovani più degli anziani e quelli di campagna più di quelli di città.

LEGGI ANCHE

«Potete sopprimere il mio cane? Devo trasferirmi per lavoro». La richiesta assurda di un uomo al canile: la risposta

Nel Torinese, denunciati 2 allevatori e un veterinario per maltrattamento di cani: sequestrati 51 animali, tra cui 20 cuccioli

Il Cane Oreste è stato ucciso con un colpo di fucile da un cacciatore ,lo aveva scambiato per un lupo selvatico

Cane trovato in condizioni critiche,ma Paola non perde le speranze

Padova,emergenza maltrattamenti animali: presentata la nuova Task Force della Polizia locale

 

Cani, gatti, polli e uccisi segregati in casa. La polizia: «Degrado e troppa ammoniaca». Arrestata una donna

EBOLI DOPO ANGRI. IN PROVINCIA DI SALERNO CONTINUA L'ODIO PER I GATTI

Panettone cerca una famiglia pronta alle coccole

Cortina d'Ampezzo.Tutti pazzi per il cervo Isaia, tante foto e coccole per l'animale che ha mangiato le mele dai banchi del mercato

2 architetti hanno un'idea geniale per aiutare un gatto randagio a stare al caldo in inverno

Gattino brucia con una tanica di benzina, un anziano denunciato

Un cervo passeggia per il mercato di Cortina d'Ampezzo in cerca di cibo: mangia e risale in quota

Tar dice «NO» ad abbattimento maialina Tina

Il cane non dà segni di vita: i poliziotti la vedono piangere disperata e la portano alla clinica veterinaria a bordo della volante

Ristorante che serviva zuppa di gatto chiuso da animalisti: uccideva 300 felini al mese

Siena Blitz del nucleo carabinieri forestali. Sequestrati venticinque cavalli

Gorizia. Fermano al valico un furgone sospetto: all'interno ci sono 77 cuccioli di cane trasportati illegalmente

Dove vanno i nostri gatti quando scappano di casa?

Grosseto.La padrona è in ospedale, il cane vaga per giorni sul luogo dell’incidente. E alla fine si ritrovano


Giornalismo indipendente:come proteggerlo Pubblicità DEVONO SAPERE DI NOI
ADRIANO CELENTANO Hurricane Music Production GIANNA NANNINI
Girovagando


Attualità

La Radio


La foto del giorno
Nessuna notizia

Seguici su