redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Una buona notizia dal parco d’Abruzzo: i cuccioli di Amarena, l’orsa uccisa a fucilate, sono di nuovo insieme e mangiano da soli. Ma i pericoli restano.

Una buona notizia dal parco d’Abruzzo: i cuccioli di Amarena, l’orsa uccisa a fucilate, sono di nuovo insieme e mangiano da soli. Ma i pericoli restano.
Da: Girovagando Pubblicato In: Settembre 06, 2023 Visualizzato: 1047

Una buona notizia dal parco d’Abruzzo: i cuccioli di Amarena, l’orsa uccisa a fucilate, sono di nuovo insieme e mangiano da soli. Ma i pericoli restano.

I cuccioli di Amarena stanno bene, sono insieme e riescono a nutrirsi da soli. C’è dunque almeno una buona notizia nella vicenda dell’orsa uccisa del Parco nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise a colpi di fucile da un abitante di San Benedetto dei Marsi, in provincia dell’Aquila, appena fuori dai confini del parco. Una vicenda che ha commosso e fatto arrabbiare mezza Italia, sia per la sorte della povera Amarena, un vero e proprio simbolo del parco nazionale, sia per le sorti dei due cuccioli di meno di un anno che non si erano ancora separati da lei.I guardiaparco che, insieme ai Carabinieri, sono alla ricerca dei due cuccioli di Amarena hanno fatto sapere “con grande sollievo” che i due orsacchiotti sono vivi e che, dopo una prima separazione che era segnalata a inizio settimana, si sono ricongiunti. I guardiaparco, grazie all’utilizzo di visori notturni, sono riusciti ad avvistare a distanza i due orsi intenti a mangiare su una pianta di melo. L’avvistamento è avvenuto in un luogo ancor più interno del parco, lontano dai centri abitati.


Giornalismo indipendente:come proteggerlo Pubblicità DEVONO SAPERE DI NOI
ADRIANO CELENTANO Hurricane Music Production GIANNA NANNINI
Girovagando


Attualità

La Radio


La foto del giorno

Seguici su