Mozione in Comune: "Anche a Imperia pietre d'inciampo per ricordare i nostri concittadini ebrei deportati"

Mozione in Comune:
By: Cronaca Pubblicato il: novembre 08, 2019 Vista: 3

Mozione in Comune: "Anche a Imperia pietre d'inciampo per ricordare i nostri concittadini ebrei deportati"

Pietre d’inciampo in ricordo dei concittadini ebrei deportati da nazisti e fascisti nel 1943. E’ questa la proposta contenuta nella mozione presentata dal giovane consigliere comunale di Imperia al centro Edoardo Verda, mozione che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale. Un’iniziativa che nasce anche dal clima inquietante di rigurgiti del ventennio che hanno generato minacce e offese all’a ex deportata oggi senatrice a vita Liliana Segre, al punto che le autorità le hanno assegnato, a lei donna di 89 anni, la scorta di due carabinieri. E mentre dalla destra di Lega e Fratelli d’Italia si assiste all’imbarazzante tentativo di assimilare le offese social a Salvini e Meloni a quelle nei confronti di una donna che ha vissuto l’orrore dei lager e oggi diffonde solo messaggi di pace e tolleranza a differenza degli appelli alle ruspe, a Imperia Edoardo Verda ha deciso di dare un segno tangibile.

"La pietra d’inciampo – spiega Edoardo Verda – è un qualsiasi ostacolo che impedisca, intralci o ritardi il movimento e, con valore astratto, qualsiasi cagione d’arresto e di ritardo.  Questo vuole essere l’opera dell’artista tedesco G.Demnig che posò a Colonia, in Germania, la prima pietra d’inciampo. Un ostacolo concettuale alla quotidianità, posto di fronte all’ingresso dell’abitazione del perseguitato, che esorti a ricordare un passato tragico ma tutt’altro che irripetibile.
Passato di cui Imperia non fu esentata e che pagò con un pesante tributo: da qui, infatti, secondo quanto riportato negli archivi, partirono circa 50 tra donne e uomini deportati nei campi di concentramento e di questi in 15 non fecero mai più ritorno. Uomini e donne prelevati dalle loro case in quanto ebrei, antifascisti o disertori. Per questo, oggi, ho presentato insieme a Guido Abbo a nome di Imperia al Centro una mozione per il comune ad Imperia proponendo di pianificare la posa delle ‘Pietre d’Inciampo’ anche nel nostro comune”.


Il riferimento al caso Segre è, purtroppo, obbligato: “È di ieri la notizia dell’assegnazione di una scorta alla Senatrice a vita Liliana Segre, ritenuta doverosa a causa delle innumerevoli minacce e insulti ricevuti in quanto ebrea e simbolo di quel passato che taluni provano a minimizzare, sminuire o perfino negare. Mantenere ardente il fuoco della memoria è un dovere delle istituzioni ma alla luce della cronaca recente risulta sempre più una necessità.  La nostra città spero possa fare la sua parte”.

Seguici su