redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545
.<Analytics.Google>.

CINGHIALI A ROMA: LA SOLUZIONE C'E'!

CINGHIALI A ROMA: LA SOLUZIONE C'E'!
Da: Amore con la coda Pubblicato In: Settembre 24, 2021 Visualizzato: 900

CINGHIALI A ROMA: LA SOLUZIONE C'E'!

Fra i problemi della capitale, ormai è chiaro a tutti, c'è la presenza dei cinghiali, a zonzo sempre più frequentemente nelle strade della città, anche in orari diurni e in strade molto frequentate, ciò che invece non è chiaro é il motivo per cui il problema non è stato MAI affrontato con le conoscenze e soluzioni adeguate. Sopratutto tenendo conto dei pareri degli etologi ( l'etologia è la branca della biologia e della zoologia che studia il comportamento animale) degli esperti in animali selvatici e delle grandi associazioni animaliste presenti in città e sempre disponibili a seguire responsabilmente, moralmente e civilmente la situazione. 
No, in questo caso si è preferito, nelle migliori delle ipotesi non affrontare il problema, nella peggiore ricorrere ad una strage (ricordiamo per tutti la famiglia di  cinghiali, mamma e 5 cuccioli, docilissimi e buonissimi uccisi senza pietà e senza una reale motivazione essendoci alternative più che valide) strizzando l'occhio ai cacciatori che non aspettano altro di mettere le loro mani sporche di sangue sui cinghiali che, in tutta questa storia, sono proprio quelli che hanno meno colpe di tutti. 
Oggi ci stiamo avviando finalmente verso il cambio della giunta capitolina e con l'avvento di una nuova "squadra" nel gestire Roma si spera, anzi si auspica di poter finalmente affidare la spinosa questione a persone realmente competenti.
Probabilmente la maggioranza delle persone non sono a conoscenza che il cinghiale è un animale intelligentissimo, addirittura superiore al maiale (considerato fra gli  animali più intelligenti al mondo), e ciò lo porta a tornare sempre lì dove trova da mangiare per tanto la prima causa dell'arrivo dei cinghiali in città é proprio dovuta all'incuria della spazzatura, così come il reale motivo dell' aumento smisurato del numero degli stessi è scaturito dalla caccia e dai cacciatori (sono stati proprio i cacciatori a portare in Italia, per loro "diletto" razze più prolifiche, i nostri cinghiali autoctoni, prima di incrociarsi con quelli importati dall' est Europa,  partorivano una prole composta solo  2 o 3 elementi al massimo) inoltre, dai più importanti e significativi studi riguardanti l'etologia del cinghiali (illustri esperti professori universitari da tutto il mondo sono convenuti alla medesima conclusione) hanno dimostrato che quanto più si caccia, sparpagliando cioè gruppi numerosi dove SOLO la femmina più anziana era adibita a generare - bloccando con la sua sola presenza l'estro delle più giovani- più vengono a crearsi decine e decine di gruppi minori in cui ogni femmina giovane si mette a procreare.
Ci sono dunque diversi modi per approcciare e risolvere il problema, non trascurando nemmeno le reti ben piantate, magari elettrosaldate ai confini dei parchi e dei terreni, e tanto altro. 
A questo punto però sorge spontanea una domanda: l'intento è davvero quello di risolvere il problema in modo definitivo, etico e morale nel pieno rispetto di tutti o piuttosto si cerca solo di fare un ulteriore quanto squallida e corrotta regalia PROPRIO a coloro che hanno creato il problema? 
 
Ad Maiora!
 
Barbara David
 
 

Seguici su