redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545
.<Analytics.Google>.

Le faq di Repubblica: le risposte alle domande dei lettori su seconde case, viaggi all'estero e in quanti si può stare insieme il giorno di Pasqua

Le faq di Repubblica: le risposte alle domande dei lettori su seconde case, viaggi all'estero e in quanti si può stare insieme il giorno di Pasqua
Da: Pubblicato In: Aprile 03, 2021 Visualizzato: 361

Le faq di Repubblica: le risposte alle domande dei lettori su seconde case, viaggi all'estero e in quanti si può stare insieme il giorno di Pasqua

Mia cognata vive da sola nel mio stesso comune. Il giorno di Pasqua può venire a casa mia per pranzare? In famiglia siamo io, mia moglie e mio figlio. Inoltre, lo stesso giorno sarà presente mia figlia sposata, con due gemelli, che quel giorno sarà sola per problemi di turno del proprio marito. Mia figlia abita nello stesso stabile (piano terra lei e primo piano la mia famiglia) e giornalmente è a casa mia, dato che i bambini, di 17 mesi, non frequentano l’asilo nido. (Giuseppe Romeo) Sì, sia sua cognata che sua sorella con due gemelli con meno di 14 anni possono venire a pranzo da lei. Il 3, 4 e 5 aprile si possono infatti andare a trovare amici o parenti, una sola volta al giorno, in massimo due persone (più eventuali under 14 o persone non autosufficienti). E così è anche possibile ricevere in casa propria fino a un massimo di due persone adulte, anche non conviventi tra loro. Capiamo che i viaggi all’estero sono autorizzati, ma si parla solamente di viaggi in aereo e della possibilità di raggiungere l’aeroporto anche se fuori regione. Sono possibili viaggi all’estero con altri mezzi, ad esempio in camper? (Silvia Nieri) Non ci sono restrizioni sul tipo di mezzi con cui viaggiare. Per tutti i viaggiatori, che si spostino in aereo, nave, treno, auto, camper, valgono all’imbarco o nei luoghi di confini le stesse regole che dipendono dai Paesi che si raggiungono o attraversano e dalle località da cui si fa rientro. Posso partire da Treviso, in Veneto, e raggiungere Lignano Sabbiadoro, in Friuli Venezia Giulia, per raggiungere la mia seconda casa di cui sono comproprietario con mia moglie e mio cognato? Le polizie locali hanno dato interpretazioni opposte. (Marco Mantengoli) Sì, è possibile. Il rientro nella seconda casa è sempre consentito, anche in un’altra Regione, a coloro che possano provare di avere effettivamente avuto titolo per andarci prima del 14 gennaio. Naturalmente, nella seconda casa non devono esserci altre persone non appartenenti al vostro nucleo familiare e non potete ospitare amici o parenti, fatta eccezione per il 3, 4 e 5 aprile quando massimo due persone, più eventuali minori di 14 anni o persone non autosufficienti, possono venirvi a trovare. Vorrei sapere se fosse possibile, nei giorni di Pasqua, incontrare parenti o amici all'aperto rispettando le distanze e indossando la mascherina invece di farlo a casa evitando pertanto di frequentare il più possibile luoghi chiusi. (Daniele Contreas) No, non è possibile. Nei giorni di Pasqua tutta Italia è zona rossa, dunque si può uscire da casa solo per motivi di lavoro, salute o necessità e non per andare in parchi, ville o giardini che per altro con ordinanze locali moltissii sindaci hanno chiuso. Unica deroga concessa quella di andare a trovare una sola volta al giorno in due, con eventuali figli minori di 14 anni, amici o familiari in una abitazione. Quindi non è consentito organizzare incontri con altre persone in luoghi pubblici. Il giorno di Pasqua mia madre e mia sorella, conviventi nella casa di cui sono comproprietario ( per me seconda casa, avendo la residenza altrova ma nello stesso Comune) faranno un pranzo al quale parteciperanno mio zio e mia zia ( anche loro altrove residenti ma nello stesso Comune). Posso intervenire anch'io? Mi pare di capire che possono esserci solo due invitati non residenti non conviventi, quindi in questo caso massimo 4 persone. Posso andare comunque in quanto mia seconda casa? (Pier Luigi Giovati) No, non può andare. Come ha giustamente analizzato, sua madre e sua sorella ( conviventi in quella casa) possono ospitare non più di due persone eventualmente con figli minori di 14 anni e persone disabili a loro affidate. Lei avrebbe anche diritto ad andare in quella che per le è seconda casa, essendone comproprietario, ma solo con il suo nucleo familiare convivente e a condizione che la casa non sia abitata da altre persone. Per cui, in questo caso, non essendo la casa libera, lei non può usufruirne. Pasqua in lockdown, come rendere più dolce la festa ai bambini di Elena Bozzola 31 Marzo 2021 Durante le festività e le vacanze estive io e la mia famiglia ( due figli di cui una maggiorenne e mia moglie) siamo soliti andare presso la casa di mia mamma o di mia suocera. Durante le festività pasquali è possibile spostarsi dall'Umbria, dove risiediamo, ed andare in Abruzzo presso le abitazioni di mia mamma e mia suocera? (Roberto Paolone) Sì, se una di queste due abitazioni è la vostra seconda casa di famiglia abituale. Lo spostamento è però autorizzato per il solo nucleo familiare convivente e nella seconda casa non devono esserci altre persone. Per intenderci è consentito raggiungere una di quelle abitazioni per trasferire temporaneamente il nucleo familiare non per andare a trovare un familiare che vive lì. Vorrei sapere sei nei giorni del 3,4 e 5 aprile sarà possibile raggiungere una casa disabitata, "seconda casa" ubicata in un altro Comune (io abito a Roma, la casa in questione è nel Comune di Ardea) ma di proprietà di mia madre. Io non abito con mia madre, ma ho un mio nucleo familiare. Preciso che in questa casa siamo solito trascorrere le giornate estive. (Francesca Fioravanti) Sì, se la casa è disabitata ed è un'abitazione di famiglia di cui ha la disponibilità e in cui è solita trascorrere periodi di vacanza, può tranquillamente spostarsi con il suo nucleo familiare convivente. Risiedo in Puglia. Posso spostarmi il giorno di Pasqua da un Comune all'altro nell'ambito della stessa regione per raggiungere, io e la mia compagna convivente, degli amici? (Giorgio Borrelli) Sì, da sabato a lunedì in tutta Italia, anche in zona rossa, è consentito muoversi in due per raggiungere, nell'ambito della propria regione, l'abitazione di amici o familiari nell'arco di tempo tra le 5 e le 22. Pasqua in lockdown. La fame di abbracci ci creerà ansia: la parola agli psicologi di Paola Mariano 03 Aprile 2021 Non mi è ancora chiaro se nel mio gito amatoriale in bicicletta posso uscire dal mio Comune per poi farvi rientro. (Luca Coruzzi) Può farlo, sia in zona arancione sia in zona rossa. Le faq pubblicate sul sito del governo chiariscono infatti che " è possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza". E' possibile avere un'indicazione più precisa, per chi vive in zona rossa, sul termine "nei pressi" per potere fare attività motoria (camminata o trekking)? (Marco Formaioni) E' una indicazione di massima che il governo non ha mai definito. Durante il primo lockdown diverse ordinanze di sindaci avevano dato una limitazione variabile tra i 200 e i 1000 metri ma le faq di Palazzo Chigi non lo precisano. Sottolineano invece l'obbligo di mascherina e di distanziamento di un metro da altre persone. Ho 76 anni. Rientrerò a Roma il 7 aprile dopo un soggiorno in Francia di 4 mesi, quindi dovrò fare cinque giorni di quarantena. Il giorno 9 aprile ho appuntamento per il vaccino. Posso essere accompagnato in macchina da mia moglie, anche lei in quarantena? (Franco Martano) Sua moglie è in quarantena e dunque certamente non può uscire da casa per accompagnarla. Il suo caso è particolare perchè il provvedimento che dispone la quarantena è intervenuto sicuramente dopo rispetto a quando lei ha prenotato il vaccino. Il consiglio è di contattare urgentemente la Asp di riferimento per chiedere se lei ( in quarantena) può uscire da casa e recarsi al centro vaccinale o se invece sarà costretto a rinviare l'appuntamento a quando la sua negatività sarà certificata dal tampone a fine quarantena. I vaccinati possono muoversi liberamente? (Mauro Giachino) No, per le persone vaccinate valgono esattamente le stesse regole di tutti gli altri. Non c'è alcuna evidenza scientifica che chi è immunizzato non possa contrarre il virus e contagiarlo, quindi anche chi è vaccinato deve continuare a rispettare le misure decise dal governo e le indicazioni della comunità scientifica. Abito a Cagliari. Posso trascorrere le festività pasquali (giorni 3,4,5) in un altro comune della Sardegna, dove possiedo la seconda casa, in compagnia solo dei miei conviventi? Se si, mi posso trattenere oltre oppure, entro il 5 aprile, devo rientrare a Cagliari? (Antonio Loi) Sì, può raggiungere la sua seconda casa in un altro comune con il suo nucleo familiare convivente se la seconda casa non è abitata da altre persone. Può rientrare a Cagliari quando vuole. Il rientro alla propria abitazione, domicilio o residenza è sempre consentito sia in zona arancione che in zona rossa. L'ordinanza del governatore Solinas che vieta di raggiungere le seconde case è rivolta soltanto ai non residenti in Sardegna Con la mia famiglia siamo residenti a Roma. In questi giorni mia moglie, sua madre e le mie figlie sono in Umbria e rimarranno lì fino a martedì 6 Aprile (la madre di mia moglie ha una casa lì).Potrò raggiungere mia moglie e le mie figlie in Umbria domenica mattina (il 4 aprile) e rientrare a Roma lunedì sera (il 5 aprile)? Sì se quella è per voi una seconda casa, seppure di proprietà di sua suocera, nella quale il suo nucleo familiare è solito trascorrere periodi di vacanza. L'iniziativa Le faq di Repubblica: le risposte alle domande dei lettori su cosa è permesso fare e cosa no 30 Marzo 2021 Vivendo in un comune con meno di 5.000 abitanti, posso ospitare per il pranzo pasquale, una coppia di amici con bambino sotto i 4 anni provenienti da un comune adiacente e, anch'esso, con popolazione sotto i 5.000 abitanti? (Davide Zucchelli) Si certamente. Nei giorni di sabato, domenica e lunedì è consentito ospitare fino a due persone con minori di 14 anni. A loro è consentito spostarsi all'interno dei confini regionali per recarsi, tra le 5 e le 22, a casa di amici o familiari, una sola volta al giorno  Ho mia madre novantaquattrenne e vaccinata che abita a Modena a 25 chilometri sia da me che da mia sorella. In questo periodo, alternativamente, le abbiamo prestato assistenza. Mi domandavo se per i giorni di Pasqua e Pasquetta fosse possibile portarla alternativamente a casa mia e a casa di mia sorella. Ovviamente dovrei andare io a prenderla e riportarla la domenica per ospitarla a pranzo a casa mia, mentre il lunedì dovrebbe fare il viaggio mia sorella per ospitarla a casa sua. (Roberto Casu) Sì, è possibile. Il sabato della vigilia di Pasqua, la domenica di Pasqua e il lunedì di Pasquetta c'è una deroga alla zona rossa nazionale: in quei 3 giorni è consentito fare visita ad amici, partner, parenti non conviventi in massimo due persone più eventuali under 14 o disabili, oppure ospitarli in casa propria, rispettando gli stessi limiti numerici. In questo caso dunque vostra madre potrà venire un giorno in casa sua e l'altro giorno andare a casa di sua sorella. Ovviamente è possibile spostarsi per andare a prendere vostra mamma; non essendo conviventi però lei dovrà sedersi sul sedile posteriore e dovrete indossare tutti la mascherina. Avrei un quesito da porvi in merito alla ordinanza della Regione Puglia n. 88 del governatore Michele Emiliano in cui si paventa il colore "rosso rafforzato" in merito al contenimento della diffusione del coronavirus. Posso spostarmi all'interno del mio comune di residenza per raggiungere la seconda casa di mia moglie, insieme a lei, per motivi di manutenzione e sorveglianza nei giorni del periodo festivo di Pasqua, ovvero 3-4-5 aprile? (Fabio Loconte) Sì. Il rientro alla seconda casa è sempre consentito per il nucleo familiare convivente, a patto che la casa non sia abitata da altre persone. Sarà possibile fare attività fisica durante i giorni di Pasqua? Ad esempio andare in bici o camminare (non passeggiare) nei pressi del proprio quartiere? (Ciro Marziliano) Sì, l'attività fisica e motoria è sempre consentita, anche in zona rossa e dunque anche nei giorni di Pasqua. È possibile quindi andare in bici e camminare, ma da soli e mentenendo almeno un metro di distanza da altre persone. Convivo con mia madre, mio marito e mio figlio di 3 anni a Roma. La domenica di Pasqua possiamo recarci tutti insieme in auto a Viterbo nella casa di proprietà di mia suocera che però al momento è vuota? (Laura Soli) Sì. Dal 16 gennaio 2021, le disposizioni in vigore consentono di fare "rientro" alla propria residenza, domicilio o abitazione, senza prevedere più alcuna limitazione rispetto alle cosiddette "seconde case". Suo marito, essendo figlio della proprietaria della seconda casa ha certo titolo per recarsi nell'immobile e così voi che siete suoi conviventi. Naturalmente, come in questo caso, la casa di destinazione non deve essere abitata da persone non appartenenti al vostro nucleo familiare convivente e vi ci potete recare solo voi senza invitare altri amici o parenti. Essendo voi tutti e 4 conviventi potete recarvici con una sola automobile. Let's block ads! (Why?)

CONTINUA CLICCA!
Seguici su