redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545
.<Analytics.Google>.

Coppa Italia, Atalanta-Lazio 3-2: nerazzurri (in 10) in semifinale

Coppa Italia, Atalanta-Lazio 3-2: nerazzurri (in 10) in semifinale
Da: Serie A Pubblicato In: Gennaio 27, 2021 Visualizzato: 180

Coppa Italia, Atalanta-Lazio 3-2: nerazzurri (in 10) in semifinale

BERGAMO - Comincia nel migliore dei modi l'era post Papu Gomez per l'Atalanta. Dopo aver battuto in campionato il Milan, i nerazzurri, con il capitano argentino ufficialmente accasato al Siviglia, superano per 3-2 la Lazio nel quarto di finale di Coppa Italia dopo un gara molto combattuta e giocata in dieci contro undici per circa 40 minuti. Fuochi d'artificio nel primo tempo con Djimsiti che sblocca il risultato, quindi Muriqi e Acerbi ribaltano il match ma Malinovskyi rimette le cose a posto per i padroni di casa. Nel secondo tempo Pairetto caccia Palomino con un rosso diretto per un fallo da ultimo uomo su Lazzari. Ma l'Atalanta segna ancora con Miranchuk e si permette il lusso di sbagliare anche un calcio di rigore con Zapata: parata di Reina. Nel finale è assedio Lazio ma la squadra di Gasperini tiene, vince e ora aspetta in semifinale la vincente di Napoli-Spezia in programma giovedì.

<< La cronaca della partita >>

Muriqi risponde a Djimsiti

Gasperini sceglie Muriel per l'attacco con Miranchuk e Malinovsky a supporto. Inzaghi invece si affida a Pereira e Muriqi. Parte forte l'Atalanta anche approfittando di una difesa biancoceleste ancora da registrare; così, dopo soli 6 minuti, i bergamaschi passano: corner e gran destro di Palomino ma Reina respinge miracolosamente. Djimsiti è il più lesto per il tap-in vincente. Reina deve essere pronto anche poco dopo quando Muriel ha lo spazio giusto per colpire ma calcia centrale. La partita si fa spigolosa e quando la Lazio ritrova ordine, costringe al giallo prima Romero e poi Malinovskyi. Ma la vera carta vincente di Simone Inzaghi è Acerbi che attacca spesso la fascia sinistra con i difensori di casa impreparati. Proprio un cross del centrale difensivo laziale al 17′ viene raccolto di testa da Muriqi che batte Gollini per l'1-1.

Super Acerbi, Malinovskyi pareggia

L'Atalanta si scuote un po' e arrivano le ammonizioni anche per Patric e Fares. La partita vive sul filo dell'equilibrio almeno fino a poco dopo la mezz'ora quando Acerbi, questa volta, decide di mettersi in proprio: ruba palla a Pessina, penetra in area, slalom e destro vincente a tu per tu con Gollini che non può fare nulla. Ma i bergamaschi rispondo immediatamente e trovano il 2-2 al 37′: splendida azione di Muriel che penetra in area dalla destra, dribbling e assist perfetto per il sinistro di Malinovskyi che batte Reina sul secondo palo.

Rosso a Palomino, ma Miranchuk porta avanti gli orobici

Il secondo tempo comincia con Parolo e Lazzari in campo al posto degli ammoniti Patric e Fares. Reina blocca subito un colpo di testa di Miranchuk, ma al 53′ arriva un episodio decisivo: Palomino ferma fallosamente Lazzari in chiara occasione da rete e Pairetto caccia l'argentino con un rosso diretto. L'Atalanta non si scompone e al 57′ passa ancora in vantaggio: Romero ruba palla in attacco a Hoedt, avanza, assist a Miranchuk che col sinistro non sbaglia.

Zapata sbaglia un rigore, la Dea resiste

Gasperini a questo punto fa entrare Zapata e de Roon al posto di Miranchuk e Malinovsky; poco dopo è il turno di Toloi per Muriel, mentre Inzaghi si affida a Correa: fuori Escalante. Nonostante l'inferiorità numerica, l'Atalanta continua a rendersi pericolosa e al 65′ Zapata si porta a spasso la difesa e subisce fallo da Hoedt in area. Rigore che lo stesso colombiano batte, ma troppo centralmente e Reina para. Nel quarto d'ora finale è solo Lazio con l'Atalanta che difende compatta concedendo alla fine solo due occasioni: Muriqi calcia debolmente in girata, mentre a due minuti dalla fine un super Gollini vola e nega il pari ad Acerbi.

Atalanta-Lazio 3-2 (2-2)
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Romero, Palomino; Maehle (43′ st Caldara), Freuler, Pessina, Gosens; Malinovskyi (14′ st D.Zapata), Miranchuck (14′ st De Roon); Muriel (17′ st Toloi). (31 F.Rossi, 57 Sportiello, 4 Sutalo, 40 Ruggeri, 42 Scalvini, 44 Gyabuaa, 72 Ilicic, 7 Lammers). All.: Gasperini
Lazio (3-5-2): Reina; Patric (1′ st Parolo), Hoedt (26′ st Immobile), Acerbi; Marusic, S.Milinkovic-Savic, Escalante (17′ st Correa), Akpa-Akpro, Fares (1′ st Lazzari); A.Pereira (36′ st Lulic), Muriqi. (71 Alia, 81 G.Pereira, 13 Armini, 26 Radu, 93 Vavro, 32 Cataldi, 53 Czyz). All.: S. Inzaghi
Arbitro: L. Pairetto di Nichelino

Reti: nel pt 7′ Djimsiti, 17′ Muriqi, 35′ Acerbi, 37′ Malinovskyi; nel st 12′ Miranchuck
Espulso: nel st 8′ Palomino per fallo da ultimo uomo su Lazzari
Ammoniti: Romero, Malinowskyi, Patric, Fares ed Escalante per gioco falloso
Angoli: 7-3 per l'Atalanta
Recupero: 1′ e 4′

Seguici su