redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545
.<Analytics.Google>.

È morto Alexi Laiho, frontman dei Children of Bodom, leggenda del death metal

È morto Alexi Laiho, frontman dei Children of Bodom, leggenda del death metal
Da: Pubblicato In: Gennaio 04, 2021 Visualizzato: 280

È morto Alexi Laiho, frontman dei Children of Bodom, leggenda del death metal

È morto a 41 anni Alexi Laiho, ex leader e fondatore dei Children Of Bodom (formazione melodic death metal finlandese, tra i pilastri di questo genere musicale). La notizia della scomparsa del cantante e chitarrista è arrivata dal management della sua nuova band fondata nel marzo 2020, i Bodom After Midnight: come si legge nel comunicato ufficiale la morte risale alla scorsa settimana, ed è stato reso noto che Laiho «aveva sofferto di problemi di salute durante i suoi ultimi anni». «Siamo tutti assolutamente scioccati e devastati - ha dichiarato la sua sorella maggiore, a cui era particolarmente legato - Chiediamo privacy e comprensione durante questi tempi difficili». «Alexi era il marito e il padre più magnifico e amorevole. I nostri cuori sono eternamente spezzati», ha detto la moglie Kelli Wright-Laiho, con cui era sposato dal 2017. Sciolti nel 2019 «Siamo schiacciati dalla morte improvvisa del nostro caro amico e membro della band. Le parole non possono descrivere questo shock e la profonda tristezza che proviamo» hanno invece fatto sapere Daniel Freyberg, Mitja Toivonen e Waltteri Väyrynen, gli altri componenti dei Bodom After Midnight. Con loro il frontman ha registrato tre canzoni e girato un video musicale, che sarà pubblicato postumo. Fino al 2019 - anno dello scioglimento definitivo - Alexi Laiho aveva militato nella band che aveva fondato nel 1993 insieme al batterista Jaska Raatikainen. Oltre ai Children of Bodom e ai Bodom After Midnight l’artista - premiato con un Metal Hammer Golden Gods e altri riconoscimenti internazionali - era conosciuto per gli altri suoi progetti musicali come Sinergy, Warmen e Kylähullut. 4 gennaio 2021 (modifica il 4 gennaio 2021 | 15:21) © RIPRODUZIONE RISERVATA Let's block ads! (Why?)

Seguici su