redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545
.<Analytics.Google>.

Gonfiore addominale: 10 cibi da evitare assolutamente

Gonfiore addominale: 10 cibi da evitare assolutamente
Da: Pianeta Donna Pubblicato In: Dicembre 29, 2020 Visualizzato: 55

Gonfiore addominale: 10 cibi da evitare assolutamente

Siamo nel periodo dell’anno in cui lo strappo alla regola è concesso. Se durante l’anno, infatti, cerchiamo di mantenere uno stile di vita sano e seguire una corretta alimentazione, durante le feste natalizie ci concediamo a piccoli peccati di gola che, talvolta, ci fanno sentire in colpa perchè crediamo di aver vanificato mesi e mesi di sacrifici. Tutto questo avviene, però, dopo aperitivi e cenoni, insomma quando per abbottonare le cinture dobbiamo spostare il foro della cintura o quando ci accorgiamo che il tubino che stiamo indossando è diventato particolarmente aderente!
Su questo posso rassicurarvi, in quanto c’è un vecchio detto secondo cui non si ingrasserebbe tra Natale e Capodanno ma tra Capodanno e Natale (dell’anno prossimo!).
E’ anche vero che è bene non abbuffarsi in questi giorni soprattutto perchè se non siamo abituati a mangiare molto, rischiamo di sentirci male ma anche perchè se abituiamo il corpo ad ingerire molti cibi spazzatura, poi sarà più faticoso tornare alla normalità e rispettare un’alimentazione sana.
E’ bene sapere che quando a fine giornata ci rendiamo conto di avere l’addome gonfio, è perchè abbiamo mangiato cibi che contengono oligosaccaridi. Secondo Beatrice Salvioli, gastroenterologa di Humanitas, ospedale di Milano, alcuni cibi sarebbero proprio da evitare se miriamo alla pancia piatta, o comunque sia, ad un addome non rilassato.
I cibi da evitare sarebbero gli oligosaccaridi, i monosaccaridi, come il fruttosio, e i disaccaridi come il lattosio. Secondo quanto spiega la dottoressa, infatti, questi cibi favorirebbero la fermentazione causata dalla microflora batterica irritando gli intestini più delicati e conferendo una sensazione di gonfiore addominale e meteorismo.
Cosa fare allora per contrastare questo problema? E’ molto semplice: basta consumare fibre, anche se in modo non molto eccessivo, consumare la frutta lontano dai pasti ed evitare il più possibile alcuni cibi che adesso vi elencherò.

Non tulle le verdure possono essere consumate in quantità eccessiva. Se abbiamo un intestino delicato, infatti, dobbiamo far attenzione a broccoli, cavoli, cavolfiori e cavoletti. Dall’ospedale Humanitas raccomandano di preferire il consumo di verdure a foglia piccola e con pochi filamenti.

I legumi, da sempre conosciuti come alimenti sani, possono essere responsabili del nostro gonfiore addominale, soprattutto le lenticchie che contengono acido fitico. Se desideriamo una pancia piatta, cerchiamo di limitarne il consumo sebbene si tratti di alimenti poveri di grassi.

A volte quando abbiamo la sensazione dell’addome gonfio è perchè stiamo trattenendo molti liquidi che non riusciamo ad espellere. Proprio per questo è importante, non solo bere tanta acqua, ma ridurre il consumo di sale che, come sappiamo è responsabile di molte patologie. Cerchiamo di limitare il consumo di sale ed evitare i cibi che ne contengono in eccesso.

Anche le spezie possono contribuire ad un fastidioso gonfiore addominale. Sebbene alcune spezie siano un toccasana per il nostro benessere, alcuni cibi piccanti possono causare irritazione e fermentazione nell’intestino.

Anche i chewing-gum che molti usano per evitare qualche sgarro in più, in realtà contribuiscono al gonfiore addominale. Quando mastichiamo i chewing-gum, infatti, deglutiamo molta aria e inoltre, gli enzimi digerenti da essi stimolati, aumentano la sensazione di fame.

Gli esperti raccomandano di non consumare dosi eccessive di prodotti lattiero-caseari, ossia il latte e i suoi derivati. Specialmente le persone che producono pochi enzimi, e che quindi il loro organismo non riesce a scomporre il lattosio, dovrebbero quasi evitare di consumare lattosio in dosi eccessive.

Infine nella lista nera sono presenti gli edulcoranti, come cibi e bevande zuccherate artificialmente, carboidrati raffinati come pane e pasta e bevande frizzanti, anche quelle dietetiche.

Seguici su