redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545
.<Analytics.Google>.

NUOVO DPCM TRA DOMENICA E LUNEDÍ/ Ultime notizie: no lockdown, sì coprifuoco alle 22

NUOVO DPCM TRA DOMENICA E LUNEDÍ/ Ultime notizie: no lockdown, sì coprifuoco alle 22
Da: ILS Pubblicato In: Ottobre 17, 2020 Visualizzato: 11

NUOVO DPCM TRA DOMENICA E LUNEDÍ/ Ultime notizie: no lockdown, sì coprifuoco alle 22

Importanti aggiornamenti sul nuovo DPCM. Il vertice a Palazzo Chigi tra i capi delegazione ed il premier Giuseppe Conte si è concluso poco dopo le 4 e, come riportano i colleghi di Tg Com 24, il testo potrebbe essere varato tra domenica e lunedì. La crescita esponenziale di casi positivi ha fatto scattare l’allarme e, quattro giorni dopo l’ultimo provvedimento, il Governo è pronto a disporre misure più restrittive. Come già evidenziato più volte negli ultimi giorni, non ci sarà un nuovo lockdown nazionale, ma si va verso un coprifuoco alle ore 22 per tutti i locali. E c’è di più: ipotesi serrata nei weekend con una chiusura pressoché totale. Riflettori accesi sulla stretta sulla movida, dunque, con la possibilità di limitare gli orari nelle regioni con indice di contagio particolarmente alto: da monitorare la chiusura temporanea di palestre, parrucchieri, centri estetici, cinema e teatri. Novità anche per quanto concerne lo sport: dopo il calcetto e gli sport di contatto amatoriali, si va verso la sospensione dello sport di base: scuole calcio e associazioni dilettanti verso lo stop alle attività. (Aggiornamento di MB)

NUOVO DPCM: COPRIFUOCO ALLE 22 E CHIUSURE

Il nuovo dpcm è atteso nel corso delle prossime ore. Il governo giallorosso è al lavoro su un provvedimento che dovrebbe irrigidire le norme in vigore, allo scopo di contenere la diffusione del coronavirus. L’andamento dei contagi preoccupa il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che comunque respinge l’ipotesi lockdown. In questo senso l’elaborazione di un nuovo Dpcm, a pochi giorni dall’ultimo, con alcune significative strette. Al vaglio ci sono diverse misure, tra cui il coprifuoco alle ore 22 in tutta Italia, chiusura anticipata dei locali pubblici come ristoranti e pub. Non si tratterebbe di un divieto assoluto di uscire, ma una misura anti-movida. Rischiano molto anche le palestre, oltre alle attività di estetica e della cura della persona, ma anche i cinema e i teatri. In questo caso la chiusura potrebbe essere un’ipotesi da accostare esclusivamente alla Regioni con un alto indice di contagio.

NUOVO DPCM, COMITATO TECNICO SCIENTIFICO SPINGE PER DIDATTICA A DISTANZA

Nel nuovo decreto resterebbe fuori la chiusura delle scuole, anche se il comitato tecnico scientifico spingerebbe per la didattica a distanza almeno per quanto concerne le scuole superiori. Entro domani, sabato 17 ottobre, è dunque attesa la firma da parte del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sul nuovo Dpcm con effetto immediato. Con l’arrivo del week end il Governo punta a contenere la movida, dato che le misure adottate fino ad ora, con la chiusura dei locali entro le 24, non sono state ritenute sufficienti. Da non considerare, al momento, l’ipotesi lockdown. In questo senso il premier Conte, intervenuto al Limes Festival, ha ribadito l’importanza del rispetto delle regole: “Il lockdown viene usato da chi non ha mezzi”, ha sottolineato il presidente del Consiglio. Poi ha annunciato che “l’Unione europea sta finanziando le più importanti ricerche ed è in condizione di potersi garantire varie centinaia di milioni di vaccini”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Seguici su