redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545
.<Analytics.Google>.

Maiella, trovato morto il terzo speleologo disperso

Maiella, trovato morto il terzo speleologo disperso
Da: Cronaca Pubblicato In: Luglio 05, 2020 Visualizzato: 14

Maiella, trovato morto il terzo speleologo disperso

Alle 3.30 di questa mattina l'ipotesi ppeggiore è stata confermata: è infatti stato recuperato senza vita il terzo speleologo coinvolto ieri nell'incidente nella Risorgiva di Roccamorice, in provincia di Pescara. Il Soccorso Alpino e Speleologico, dopo aver individuato il corpo dell'escursionista appunto già da ore, ha dovuto aspettare che il livello dell'acqua nella grotta calasse e poi ha potuto recuperare il cadavere di Alessio Carullo, 42 anni, di Arielli in provincia di Chieti. L'uomo era geologo dello Speleo Club di Chieti.

L'acqua nella cavità è stata drenata dai Vigili del Fuoco tramite delle idrovore. L'operazione è iniziata attorno alle 16 di ieri e viste le condizioni meteo e la natura del terreno ha richiesto molte ore. Il corpo sarà trasportato lungo uno stretto sentiero fino alla vicina strada e consegnato alle autorità.

A lanciare l'allarme, ieri nel pomeriggio, un uomo e una donna che erano all'esterno cavità naturale e che si erano subito accorti che c'era stata una piena. Il 42enne era rimasto bloccato da una piena all'interno della cavità naturale insieme ad altre due persone, un 31enne di Genga (Ancona) e un 36enne di Pianella (Pescara), che sono stati invece recuperati ieri sera e trasportati dal 118 all'ospedale di Pescara. Erano estremamente provati, ma in buone condizioni di salute. La cavità, in fase esplorativa, presentava parti strette ed allagate.

Nella grotta sarebbero entrati acqua e detriti a causa del maltempo. Il gruppo, che aveva allestito un piccolo campo all'esterno della grotta per poi procedere a turno all'esplorazione dei passaggi, era composto da cinque persone.
Si tratta di alcuni marchigiani e altri abruzzesi dello Speleo Club di Chieti.  Sul posto sono presenti Soccorso Alpino, vigili del fuoco e 118. Presente durante le attività di soccorso anche il sindaco di Roccamorice.
 

Seguici su